lab3


lab1-1-300x225Durante il workshop larga parte delle attività sono proposte attraverso tecniche di NON
FORMAL EDUCATION.
 Uscendo dalla classica routine di lezione frontale alla quale siamo abituati in Università, proviamo a confrontarci con attività interattive che stimolino lariflessioni su temi con i quali raramente ci confrontiamo.

Durante i tre giorni di Laboratorio ai partecipanti vengono proposte diverse attività per avvicinarsi al mondo della Salute Globale. Le metodologie utilizzate sono davvero molte e variano di anno in anno: giochi di ruolo, teatro, lezioni frontali tenute dagli studenti o da relatori esterni, studi di caso … sono tutti validi strumenti per stimolare nuove domande e riflessioni.Le attività sono pensate e preparate da un gruppo di studenti, che utilizzano metodiche di facilitazione.

I facilitatori lavorano confrontandosi e auto-formandosi durante l’anno per la costruzione del Laboratorio. Si tratta pertanto di un “progetto creato da studenti per altri studenti” e questo è uno dei punti di forza del LabMond: gli organizzatori vivono nello stesso contesto universitario dei partecipanti e quindi portano all’interno del Laboratorio le esigenze di formazione riscontrate nella loro realtà.